menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio-suicidio Bergamo: la moglie di Calderoli malata di depressione

Alessia Olimpo, la donna di 36 anni che si è tolta la vita dopo aver accoltellato la figlioletta, era malata da tempo e i familiari cercavano di non lasciarla mai sola. La famiglia Calderoli si è chiusa nel silenzio

Le ha trovate il marito, Alberto Calderoli, tornato ieri sera in tutta fretta da un congresso dentistico a Riva del Garda, in Trentino. La moglie Alessia Olimpo, dentista di 36 anni, e la figlioletta di un anno e mezzo erano morte, nella cameretta della bimba, entrambe con ferite d'arma da taglio.

Alberto Calderoli:
"Alessia, non so se potrò perdonarti"

Una tragedia che ha scosso Bergamo, la morte di Alessia, giovane mamma di 36 anni e della sua bambina di 18 mesi. La donna avrebbe prima ucciso la piccola in un attimo di follia e poi, forse ritrovando la lucidità e rendendosi conto di ciò che aveva fatto, si è tolta la vita tagliandosi la gola.

A lanciare per primo l'allarme è stato il padre di Calderoli, sabato verso le 18. Il suocero e sua moglie erano stati a pranzo da Alessia. La donna non veniva quasi mai lasciata da sola. Da tempo non sembrava stesse bene e tutti i famigliari le stavano vicino il più possibile. A peggiorare quello che sembrava uno stato depressivo della neomamma, dentista pure lei e nello studio del marito, la recente perdita della madre e una malattia ereditaria alla tiroide.

Dopo il pranzo i suoceri erano tornati a casa loro, ma verso sera il nonno si è presentato di nuovo a casa di Alessia per vedere come stava. Nessuna risposta e dopo qualche insistenza, anche con il cellulare, ha chiamato il figlio che si trovava al congresso di Riva del Garda.

L'uomo è salito in macchina ed è tornato nel suo appartamento al quinto piano del condominio di viale Giulio Cesare 52, nel quartiere Monterosso. La porta era chiusa dall'interno, ha chiamato la moglie e la figlia, ma non ha ottenuto risposta. Temendo il peggio, ha avvisato i vigili del fuoco e il 118.

Autopsia sul corpo di Alessia Olimpo e figlioletta,
forse sedata prima di essere uccisa

Sul posto sono subito intervenuti anche Polizia e Carabinieri: per consentire alla Scientifica di svolgere al meglio i rilievi e mantenere la scena del crimine intatta, i tecnici sono entrati dalla finestra: il corpo della mamma infatti era steso proprio dietro la porta della cameretta.

La famiglia Calderoli, molto nota a Bergamo, si è trincerata nel dolore e nel silenzio. Alberto non solo è nipote di Calderoli, ma è anche fratello di Paolo, l'attore noto al pubblico con il nome d'arte di Casiraghi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento