Quarantunenne di Pisogne colpito a forbiciate dal ragazzo dell'ex fidanzata

L'uomo è stato dimesso dall'ospedale con 40 giorni di prognosi. L'aggressore, un disoccupato di 32 anni, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio

Un disoccupato di 32 anni, abitante a Lovere (Bergamo), è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio per aver ferito a forbiciate l'ex fidanzato della sua ragazza, una segretaria ventiseienne di Bergamo.

Il ferito, 41 anni, di Pisogne, è stato colpito al torace e all'addome. Portato all'ospedale Humanitas Gavazzeni, è stato poi dimesso con 40 giorni di prognosi. E' successoo sabato sera a casa della ragazza, in via Crispi, in centro a Bergamo ma se ne è venuto a conoscenza solo oggi.

Nell'abitazione si trovavano la giovane e il nuovo fidanzato, quando alla porta si è presentato l'ex. I due uomini sono venuti alle mani e il trentaduenne ha ferito con le forbici il rivale, che è però riuscito a uscire dalla casa e a chiamare i soccorsi. Il trentaduenne ha ammesso di aver agito per gelosia e sotto l'effetto di stupefacenti.

(fonte: Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento