Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Cisano: colpo al supermarket Billa, morto Fabio Ginami

A uccidere il 49enne lo sportello della cassa continua, scaraventato via a causa dell'esplosione: avrebbe colpito Ginami alla testa, uccidendolo sul colpo

Supermercato 'Billa'

E' morto mentre tentava di far saltare in aria con il gas la cassa continua di un supermercato, in un piccolo comune vicino Bergamo.

Fabio Ginami, un ladro di 49 anni residente a Caprino già noto alle forze dell'ordine, attorno alle 5,30 di ieri mattina è stato, infatti, colpito alla testa dallo sportello del forziere, riportando una ferita che si è rivelata fatale.

Secondo i carabinieri che conducono le indagini, con lui c'erano dei complici, almeno una o due persone che sono subito fuggite quando hanno capito cos'era accaduto.

I primi a raggiungere il supermercato 'Billa' di Cisano Bergamasco, in via Milano, sono stati i gestori, ma tutti i residenti della zona sono stati svegliati dal forte boato provocato dalla deflagrazione. Non è la prima volta che, nella Bergamasca, vengono messi a segno colpi da quella che è stata ribattezzata la 'banda del botto'.

Ieri mattina, però, il botto è arrivato prima del previsto, senza lasciare il tempo al quarantanovenne di allontanarsi e raggiungere, si presume, i complici. Travolto dal portellone e dai detriti della deflagrazione, l'uomo, che abitava a Caprino Bergamasco, è morto sul colpo. Il 118 è arrivato sul posto, ma il medico non ha potuto che constatare il decesso. Per raggiungere la cassa continua il quarantanovenne e i complici hanno prima dovuto sfondare un vetro con una mazza.

A quel punto hanno saturato la cassa con il gas, facendolo passare con un tubicino attraverso una delle fessure laterali del forziere.
Solitamente la 'banda del botto' fa poi innestare l'esplosione con una miccia innestata a distanza, ma martedì mattina qualcosa non ha funzionato nel piano e l'esplosione c'è stata ben prima. Gli abitanti della zona hanno subito avvisato i carabinieri, che hanno raggiunto il supermercato, situato sulla strada provinciale che collega Cisano con Brivio (Lecco).

I militari di Cisano e Zogno hanno effettuato tutti i rilievi del caso, supportati dai colleghi del reparto scientifico di Bergamo. Per tutta la giornata di ieri il supermercato è rimasto chiuso: il forte scoppio ha infatti causato danni ingenti nel punto vendita, che è stato dichiarato inagibile.


La salma del quarantanovenne è stata invece trasferita alla camera mortuaria del cimitero di Cisano, in attesa delle decisioni del magistrato di turno, che dovrebbe disporre l'autopsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisano: colpo al supermarket Billa, morto Fabio Ginami

BresciaToday è in caricamento