Cronaca

Bergamo: costringevano anziani a mendicare, quattro arresti

Su di loro l'accusa di estorsione e circonvenzione di incapace

I carabinieri di Bergamo hanno dato esecuzione a quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due donne e due uomini, accusati di estorsione e circonvenzione di incapace.

Le indagini hanno permesso di far luce su due casi in cui le vittime, due uomini sessantenni, erano state adescate da una prostituta e successivamente costrette, dietro violenze fisiche e psicologiche da parte della stessa prostituta e dei suoi complici, a consegnare agli aguzzini somme di denaro con cadenza giornaliera, fino addirittura a obbligare un uomo a mendicare ogni giorno.

Nel novembre 2012, una delle vittime, invalido civile, si è presentata ai carabinieri con la sorella per sporgere una denuncia nei confronti di tale Veronica ed altre due persone. Questi ultimi lo avevano adescato nel quartiere Malpensata di Bergamo e, dietro minacce di percosse e ritorsioni fisiche, erano riusciti a farsi consegnare in più tranche la somma complessiva di circa euro 8.000 con la vana promessa di restituzione entro un mese.


Lo scorso aprile la secondo denuncia alla Polizia locale di Bergamo, da parte di un vedovo di 65 anni, che ha accusato alcune persone di minacce e circonvenzione di incapace. L'uomo, costretto a ospitare nel proprio appartamento gli indagati, ogni mese doveva consegnare la propria pensione, di 915 euro, e quotidianamente era obbligato a mendicare dando i proventi ai malfattori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bergamo: costringevano anziani a mendicare, quattro arresti

BresciaToday è in caricamento