Cronaca Villa Carcina

Benefattore segreto dona un furgone ai disabili: è la quarta volta

Quattro furgoni in quattro anni: c’è un cittadino finora ignoto che ha a cuore i disabili ospitati dalle Comunità Mamré Onlus di Villa Carcina e di Clusane.

Una bella storia di generosità. Per l’ennesima volta, è la quarta in quattro anni consecutivi, un ignoto benefattore ha donato un furgone per il trasporto di disabili alla Comunità Mamré Onlus. La notizia è riportata stamane sulle colonne del Giornale di Brescia, dove è raccontato ciò che sta accadendo. 

La felice novità è giunta, inaspettata al pari delle precedenti, a metà giugno. I responsabili della Residenza Sanitaria per Disabili “Firmo Tomaso” di Villa Carcina - struttura che ospita 43 persone, gestita dalla Comunità Mamré Onlus e fondata a Clusane di Iseo nel 1971 da don Pierino Ferrari - hanno ricevuto in dono un furgone Opel Vivaro allestito per il trasporto di disabili, con l’apposita pedana per il carico e scarico delle carrozzine. Altri tre sono arrivati negli anni scorsi, due per Villa Carcina e uno per la sede di Clusane. 

Fino ad ora il benefattore non ha mai voluto svelare la propria identità, continuando ad agire nell’anonimato. Grazie ai furgoni i disabili possono quotidianamente lasciare il centro e fare tutte quelle attività che altrimenti non sarebbero possibili, dalle gite ai corsi di nuoto, dalle sedute di ippoterapia allo sci in inverno. Oltre a tutto ciò i furgoni servono ovviamente per il trasporto presso ospedali e ambulatori, e per tutte le uscite nella comunità, il modo migliore per non far sentire esclusi gli ospiti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benefattore segreto dona un furgone ai disabili: è la quarta volta

BresciaToday è in caricamento