Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Palpeggia una ragazzina al parco, maniaco arrestato per violenza sessuale

In manette pensionato 65enne, un albanese residente a Brescia

Foto d'archivio

BELLARIA. Arrestato in flgranza mentre, in un parco seduto su una panchina, stava molestando una ragazzina di 13 anni. A finire in manette, con l'accusa di violenza sessuale su minore, è un pensionato 65enne, di nazionalità albanese, residente a Brescia. 

L'uomo è stato arrestato in flagranza dalla polizia di Stato e portato in Questura, da dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato trasferito nel carcere riminese dei "Casetti" a disposizione della magistratura. Secondo quanto emerso, a dare l'allarme è stato il barista di un hotel, che ha immediatamente chiamato gli agenti del posto di polizia estivo raccontando come, sulla panchina di un parco, l'albanese stesse palpeggiando pesantemente la ragazzina lì seduta. 

Quando gli agenti sono accorsi, alla vista delle divise il 65enne si è alzato dalla panchina per allontanarsi in tutta fretta, ma è stato bloccato e portato negli uffici di corso d'Augusto. Gli inquirenti della squadra Mobile hanno ascoltato la ragazzina, che, con l'aiuto di uno psicologo specializzato, ha raccontato di come il 65enne l'abbia avvicinata sulla panchina. Dopo alcune chiacchiere, il maniaco è passato a richieste più esplicite per poi cercare di portarla in un luogo più appartato, quando sono arrivati gli agenti che hanno messo la parola fine allo squallido approccio. L'operazione è valsa il plauso del Capo della Polizia agli agenti della Questura di Rimini.

Fonte: Riminitoday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggia una ragazzina al parco, maniaco arrestato per violenza sessuale

BresciaToday è in caricamento