Cronaca

Ubriaco fradicio, semina il panico tra i vicini: poi minacce con un coltello

Arrestato a Bedizzole il 55enne che sabato sera, ubriaco e armato, ha seminato il panico tra i vicini di casa

Ubriaco fradicio e armato di coltello ha seminato il panico tra i vicini di casa: l'uomo, un 55enne già noto alle forze dell'ordine, ha pure aggredito i carabinieri con calci e pugni, ma è stato immobilizzato e arrestato. L'arresto è stato convalidato: ora è accusato di resistenza, violenza, minacce e porto abusivo d'armi.

Tutto è successo sabato sera in una palazzina di Bedizzole. Il 55enne era già fuori di sé quando i vicini gli hanno chiesto di calmarsi: in pronta risposta lui ha estratto il coltello e ha cominciato a minacciarli. Terrorizzati, i condomini hanno subito allertato il 112.

In pochi minuti sul posto si è precipitata una gazzella dei militari. L'uomo ha mollato il coltello a terra, ma ha comunque aggredito i carabinieri. Prima a parole, e poi con calci e pugni. Dopo una breve colluttazione sono riusciti a immobilizzarlo e arrestarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio, semina il panico tra i vicini: poi minacce con un coltello

BresciaToday è in caricamento