menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Notte di sesso sfrenato, poi la picchia e la rapina

La brutale aggressione nella notte tra domenica e lunedì a Bedizzole. Vittima una prostituta nigeriana di 39 anni.

Al termine di una notte di sesso, ha letteralmente perso il controllo: è saltato addosso alla giovane donna che aveva pagato per consumare un rapporto e l'ha aggredita e rapinata, scappando con ben 400 euro in contanti e il telefono della vittima. È stata la stessa donna, spaventata e impaurita, a chiamare il 112: sul posto sono arrivate ambulanze e carabinieri, ma dell'aggressore non c'era ormai più traccia.

Nottata da incubo

La vicenda nella notte tra domenica e lunedì a Bedizzole. Stando a quanto riferito ai Carabinieri, l'uomo avrebbe avvicinato la giovane prostituta - una 39enne nigeriana - lungo la provinciale che porta sul lago di Garda. I due si sarebbero poi appartati in auto nella zona industriale del paese. Dopo aver fatto sesso, il cliente avrebbe improvvisamente perso le staffe: avrebbe colpito la 39enne con calci e pugni e poi le avrebbe sottratto quanto fino ad allora aveva guadagnato (circa 400 euro) e il cellulare.

La donna è poi riuscita a chiamare il numero unico per le emergenze: mentre lei veniva medicata, è scattata la caccia al suo aggressore. L'uomo non è ancora stato identificato, ma avrebbe le ore contate: chi indaga può infatti contare sui dati immagazzinati dai sistemi di lettura targhe sistemati all'ingresso del paese e sulle tracce lasciate dal cellulare della donna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento