rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Bedizzole

Dopo la caparra, dell'auto nessuna traccia: finisce con una pistola alla testa

Attimi ad altissima tensione al campo rom di Bussago, frazione di Bedizzole: a margine di una lite sarebbe spuntata anche una pistola

Vicenda intricata, e spinosa: sull'accaduto stanno già indagando i carabinieri. Certo ci sarà da fare chiarezza: quanto successo è al vaglio degli inquirenti. A quanto pare una coppia di ragazzi si sarebbe presentata al campo nomadi di Bedizzole, nella frazione di Bussago, per chiedere di essere risarciti per una presunta truffa. Lo scrive Bresciaoggi.

I due giovani, infatti, avrebbero pagato un acconto per l'acquisto di un'automobile – dopo aver trovato l'annuncio su internet – che però non sarebbe mai stata consegnata. Al campo sarebbero subito volate parole grosse, coinvolgendo diverse persone che vi abitano.

Prima le minacce, poi spunta anche una pistola

Tra minacce e qualche spintone, a un certo punto sarebbe spuntata anche una pistola: l'arma sarebbe stata indirizzata al volto di uno dei due presunti truffati, che inevitabilmente si sono dati alla fuga. Non è chiaro chi e come abbia poi allertato i carabinieri: forse gli stessi residenti che abitano nei dintorni del campo rom, allarmati dalle grida e dagli strani movimenti di qualche mattina fa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la caparra, dell'auto nessuna traccia: finisce con una pistola alla testa

BresciaToday è in caricamento