Cronaca

La difesa del Comandante di Polizia: “Ha fatto sesso col ragazzino, ma non ha pagato”

Patrizio Tosoni, comandante della Polizia Locale di Bedizzole e Lonato, sarà processato per prostituzione minorile. Secondo il pm avrebbe avuto rapporti sessuali a pagamento con un ragazzino. Accuse infondate secondo il suo difensore, l'avvocato Ottavia Villini

Patrizio Tosoni, comandante della Polizia Locale di Lonato e Bedizzole

Sarà rinviato a giudizio e dovrà rispondere in aula di accuse pesantissime: prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Anche Patrizio Tosoni, comandante della Polizia Locale di Lonato e Bedizzole, è finito nella scottante inchiesta Baby Parking Due, condotta dai colleghi di Montichiari. 

Ad incastrarlo uno dei  ragazzini, minorenne all'epoca dei fatti, coinvolti nel primo filone dell'indagine bresciana sulla prostituzione minorile (quella che portò all'arresto del 56enne Claudio Tonoli). Il 17enne avrebbe riconosciuto il volto di Tosoni tra quelli mostrategli dagli agenti. I due si sarebbero conosciuti sul social network Tinder e avrebbero cominciato a scambiarsi messaggi. Poi gli incontri: due secondo l'accusa, uno per il difensore di Tosoni, l'avvocato Ottavia Villini.  

"Tra il mio assistito e il ragazzo era nato un flirt, una relazione sentimentale -  fa sapere il legale - e non c'è mai stata alcun corrispettivo né in denaro, né sotto forma di ricariche telefoniche o di regali. Magari gli avrà offerto qualcosa, come capita nelle normali relazioni di coppia."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La difesa del Comandante di Polizia: “Ha fatto sesso col ragazzino, ma non ha pagato”

BresciaToday è in caricamento