Cronaca

Risponde a un annuncio per colf, viene violentata più volte da un 67enne

E' successo in una lussuosa villa a Bedizzole. La vittima è una giovane ragazza moldava

L'arsenale sequestrato

Un annuncio di lavoro all'apparenza innocuo: "Cercasi colf a 1.500 euro al mese". Un alloggio di prestigio in una villa a Bedizzole, persino un piccolo aereo "parcheggiato" a bordo piscina.

Ma per la donna, una giovane moldava, dopo essere stata assunta è iniziato l'incubo. L'uomo, 67 anni, minacciandola con diverse armi, tra cui tre machete, una pistola e un fucile, ha iniziato a violentarla ripetutamente. La giovane, però, è riuscita a fuggire da quelle mura dell'orrore e, coraggiosamente, dopo essersi rifugiata in un'altra città ha deciso di recarsi a sporgere denuncia alla polizia.

Quando gli agenti si sono presentati a casa dell'uomo, racconta il dirigente della Mobile Riccardo Tumminia, il 67enne aveva già assunto come colf un'altra giovane donna straniera. Nella casa i militari hanno trovato anche una balestra con frecce dalla punta in acciaio, e si è poi scoperto che alla pistola era stata cancellata la matricola.

L'uomo è accusato di detenzione illegale di armi da fuoco perché gli era stato ritirato il porto d'armi. Le indagini sulle violenze sessuali proseguono.

Tumminia ha rivolto un appello a tutte le donne che subiscono minacce e violenze, affinché trovino il coraggio di denunciare i propri aguzzini. L'80% delle violenze, ha spiegato, potrebbero essere evitate se le donne si rivolgessero alla polizia già dalle prime vessazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risponde a un annuncio per colf, viene violentata più volte da un 67enne

BresciaToday è in caricamento