menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiesa: indagine della Diocesi Bolzano sul miracolo di Lucia Ripamonti

Ivo Muser, vescovo diocesano di Bolzano e Bressanone, ha aperto l'inchiesta sul presunto miracolo di Lucia Ripamonti, Ancella della Carità di Brescia

Il vescovo diocesano di Bolzano e Bressanone Ivo Muser ha aperto l'inchiesta sul presunto miracolo "tramite l'intercessione della Serva di Dio" Lucia Ripamonti, Ancella della Carità di Brescia.

Il caso riguarda la guarigione di Irene Zanfino, oggi infermiera professionale e madre di tre figli, che nel 1967 all'età di sei anni era stata dichiarata clinicamente morta dopo un incidente stradale a Bolzano.

La causa di beatificazione di Lucia Ripamonti è stata avviata nel 1993 nella Diocesi di Brescia e nel 1999 è stata accolta dalla Congregazione per le cause dei santi.

Attualmente l'intera documentazione viene esaminata da una commissione di teologi. Dato che la condizione necessaria per una causa di beatificazione è il riconoscimento di un miracolo, ora il tribunale diocesano dovrà verificare l'inaspettata guarigione di Irene Zanfino di Merano.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento