Cronaca Centro

Batterio killer: Fabio Rolfi sereno. "Ortaggi bresciani sicuri e controllati"

Il vicesindaco di Brescia in visita all'ortomercato rassicura i consumatori, l'Escherichia Coli non è un problema lombardo. In Europa 27 vittime, prosegue l'embargo russo alle importazioni

Il batterio killer continua a mietere vittime in Europa del Nord (Germania in particolare) portando il numero dei decessi a quota 27. Non si conosce ancora l’origine dell’infezione provocata da un ceppo quasi sconosciuto di Escherichia Coli, e la Russia continua sulla sua ferma convinzione di mantenere l’embargo all’importazione di ortaggi e verdure europee. In Italia dove la produzione autoctona è molto elevata, il problema al momento non sussiste: lo ha ribadito anche il vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi, in visita questa mattina all’ortomercato cittadino.

“Gli ortaggi bresciani sono sicuri – ha dichiarato – I prodotti venduti a Brescia sono assolutamente sicuri e controllati e possono dunque essere consumati in tranquillità da tutti gli utenti. Vogliamo rassicurare i cittadini e sollecitarli affinché continuino senza paura a consumare frutta e verdura, continuando a premiare soprattutto i prodotti coltivati sul nostro territorio. Non dobbiamo avere paura, la sicurezza alimentare è garantita sia da controlli costanti che dalla qualità dei nostri prodotti, frutto del lavoro dei nostri contadini, custodi della tradizione”.

“Negli ultimi anni – conclude Rolfi – abbiamo assistito a parecchi alimentari che hanno messo in difficoltà diversi comparti del settore agricolo e zootecnico. Tutti infondati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Batterio killer: Fabio Rolfi sereno. "Ortaggi bresciani sicuri e controllati"

BresciaToday è in caricamento