rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Messico: morte di Anna Ruzzenenti, nessuno crede all'ipotesi del suicidio

La ragazza gardesana è stata trovata morta lo scorso 20 dicembre

LAGO DI GARDA. Nessuno crede all'ipotesi del suicidio e - anche se fosse - ci sarebbero ancora tanti interrogativi da risolvere sulla morte di Anna Ruzzenenti, la sub di 27 anni di Bardolino ritrovata senza vita a Playa del Carmen, in Messico lo scorso 20 dicembre. 

La ricostruzione fatta dalla tv messicana Canal 10 parla di Anna come di una ragazza che avrebbe tentato di togliersi la vita, sarebbe stata salvata e poi stabilizzata in ospedale. Dopo questo episodio, le intenzioni delle autorità locali sarebbero state quelle di organizzare un viaggio di ritorno in Italia per Anna, la quale avrebbe chiesto di rivedere il mare per l'ultima volta. Ciò che non è chiaro è appunto come mai ad una ragazza che aveva tentato di affogarsi sia stato concesso di uscire dall'ospedale e di vagare sola per circa un giorno, prima di essere trovata senza vita.

Insomma, anche se si trattasse di suicidio, comunque è ancora oscuro il lasso temporale tra il suo salvataggio e il momento in cui Anna è stata ritrovata senza vita. Ma chi conosce Anna Ruzzenenti, a Bardolino, fatica a credere che una ragazza solare come lei possa aver pensato di uccidersi. Venerdì 28 dicembre, alle 20.30, nella chiesa di Bardolino si terrà una veglia di preghiera per la 27enne, il cui corpo potrebbe tornare in Italia tra tre settimane.

Fonte: Veronasera.it
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messico: morte di Anna Ruzzenenti, nessuno crede all'ipotesi del suicidio

BresciaToday è in caricamento