rotate-mobile
Cronaca Barbariga

Tutto il paese piange il 'suo' farmacista: proclamato il lutto cittadino

Bandiere a mezz'asta per rendere omaggio al dottor Pietro Marchi

Per decenni dietro al bancone della farmacia del paese: a dispensare medicinali e preziosi consigli, ma anche sorrisi. Si è spento, dopo una breve malattia, Pietro Marchi: aveva 92 anni e dal 1960 gestiva l’omonima farmacia di Barbariga.  

In paese lo conoscevano e stimavano tutti: "dedito al lavoro, era un punto di riferimento prezioso per i cittadini", si legge nell’ordinanza siglata dal sindaco Giacomo Uccelli che ha proclamato il lutto cittadino. Nella giornata di domani (sabato 25 febbraio) verranno esposte le bandiere a mezz'asta sugli edifici comunali, per rendere degnamente omaggio alla salma del dottor Marchi durante i funerali. Le esequie saranno celebrate, alle 15, nella chiesa parrocchiale di Barbariga.

"L’amministrazione comunale - scrive ancora Uccelli - raccogliendo la spontanea partecipazione e il sentire convinto delle comunità di Barbariga e Frontignano, intende manifestare cordoglio per questa grave perdita che ha colpito la nostra cittadinanza".

Farmacista, ma pure insegnante: per sopperire alla mancanza di docenti per alcuni anni insegnò matematica, fisica e chimica in alcuni istituti superiori della zona. Un uomo generoso e pieno di interessi: amava leggere e viaggiare e, soprattutto, solcare i cieli del Bresciano con il suo aereo ultraleggero. Lo piangono il figlio Marco - sindaco di Barbariga dal 2004 al 2014 - e la figlia Laura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto il paese piange il 'suo' farmacista: proclamato il lutto cittadino

BresciaToday è in caricamento