rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Cronaca Vestone

"Griderò al cielo il mio amore per te": l'addio nella chiesa dove si sarebbe dovuta sposare

L'addio alla giovane Barbara De Donatis. Il ricordo dei familiari, degli amici e dei colleghi di lavoro

E' una coincidenza che fa ancora più male: in quella stessa chiesa, tra poco più di un mese, la povera Barbara De Donatis – morta a soli 29 anni – si sarebbe dovuta sposare con il suo amato Andrea. Entrambi di Vestone, sarebbero convolati a nozze il 3 luglio prossimo: tutto era già pronto per la cerimonia nella chiesa parrocchiale della Visitazione di Maria. Qui, invece, sono stati celebrati i funerali della giovane, strappata via alla sua famiglia e ai suoi affetti in una domenica di maggio.

Il drammatico incidente

Barbara De Donatis è morta domenica pomeriggio a Molveno, a seguito di un drammatico incidente stradale. Era in moto insieme al fidanzato, quest'ultimo alla guida della due ruote: il mezzo avrebbe perso aderenza, forse per l'asfalto reso viscido da un recentissimo temporale, e i due sono finiti a terra, sbalzati dalla sella. Solo qualche lieve contusione per il compagno Andrea: la ragazza è stata invece sbalzata oltre il guard rail, è finita in una radura sottostante – di fianco al lago di Molveno – dopo un volo di oltre 10 metri. Non è morta sul colpo, ma poco più tardi per le ferite riportate.

La commozione ai funerali

Martedì pomeriggio a Vestone sono stati celebrati i suoi funerali. Dentro e fuori la chiesa c'erano centinaia di persone in lacrime: anche i genitori Maria e Fernando, il fratello più grande Andrea. L'ultimo e commosso saluto della comunità: sull'altare i ricordi dei familiari, degli amici, dei colleghi di lavoro. Barbara si era laureata all'Università di Verona come logopedista, aveva collaborato con l'Asst del Garda e ora lavorava alla clinica di Villa Barbarano, a Salò.

In lacrime anche il fidanzato Andrea, che l'ha voluta ricordare con un'ultima dichiarazione d'amore: “Tieni sempre accesa l'antenna del tuo cuore, così che quando ti chiamerò, ti cercherò, quando griderò al cielo il mio amore per te, tu possa ascoltarmi e rispondermi. Sono felice di essere stato amato da una donna fantastica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Griderò al cielo il mio amore per te": l'addio nella chiesa dove si sarebbe dovuta sposare

BresciaToday è in caricamento