menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciava cocaina ed eroina: barista arrestata assieme al fidanzato

Spacciavano cocaina, eroina e hashish tra una pizza e un aperitivo: in manette un tunisino di 52 anni e la sua compagna bresciana 44enne

Lei se ne stava dietro il bancone: ma oltre a pizze e aperitivi proponeva ai clienti una vasta gamma di sostanze stupefacenti, tra cocaina, hashish ed eroina. Lui invece ampliava l'offerta spacciando droga anche al di là delle quattro mura del loro locale. Non poteva durare all'infinito, e così è stato: sono stati entrambi arrestati dalla Polizia Locale di Brescia. Nella loro disponibilità gli agenti hanno sequestrato più di mezzo chilo di droga e circa 7000 euro in contanti.

Droga dentro e fuori dal bar

Il blitz solo pochi giorni fa in Via Milano, proprio all'interno del locale. Il bar pizzeria è risultato essere di proprietà di un cittadino indiano, estraneo però alla vicenda: era la donna ad averlo in gestione, una 44enne bresciana, mentre il fidanzato – un 52enne di nazionalità tunisina – era più specializzato nello spaccio di droga, visti anche i suoi precedenti.

Da tempo i movimenti sospetti, dentro e fuori dal locale, erano tenuti d'occhio dagli agenti. La Polizia Locale ha intercettato il tunisino mentre cedeva delle dosi di droga a una coppia di volti noti della tossicodipendenza bresciana. I due sono stati segnalati, lui è stato accompagnato nel ristorante, dove c'era la compagna: dietro al bancone, nascosti in due pacchetti di sigarette, c'erano varie dosi di cocaina, eroina e hashish pronte alla vendita.

In casa mezzo chilo di droga

La successiva perquisizione domiciliare, nella loro abitazione di Sant'Eufemia, ha permesso agli agenti di recuperare un ingente quantitativo di sostanza illegale, più di mezzo chilo di droga di vario tipo per un valore di mercato di decine e decine di migliaia di euro. L'operazione di polizia è stata presentata nel comando di Via Donegani, in presenza del commissario Massimiliano Leoni e del responsabile del Nucleo di Polizia giudiziaria, Alessio Moladori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento