Cocaina in bagno e al bancone: chiuso locale in centro a Brescia

Licenza sospesa per 30 giorni, ma è solo l'inizio: già avviate le procedure per la revoca dell'autorizzazione del Sokhna Diarra Food di Via Capriolo

Secondo le forze dell'ordine il locale, intestato alla moglie, era in realtà utilizzato dal marito non solo per servire bibite e panini, ma soprattutto per spacciare e smistare droga. L'ultimo blitz della Polizia Locale solo un paio di mesi fa, quando proprio all'interno del locale, il “Sokhna Diarra Food” di Via Capriolo, era stato arrestato uno spacciatore di cocaina.

E lo spaccio di droga sarebbe stata una circostanza tutt'altro che debellata, fosse in bagno o sul bancone del bar: motivo per cui, su indicazione di Polizia Locale e Polizia di Stato, la Questura di Brescia ha firmato un'ordinanza di chiusura immediata, per 30 giorni, durante i quali il negozio ovviamente non potrà aprire al pubblico.

Non è finita: l'ordinanza è temporanea, ma solo in vista di una soluzione che sarà definitiva. Sono già state avviate infatti le procedure per la revoca della licenza: il Sokhna Diarra Food dunque sarà chiuso per sempre.

I precedenti

Recidivo a dir poco: il negozio era già stato chiuso per due volte, con sospensione temporanea dell'attività nel maggio e nel settembre del 2018. La dovuta lezione non è stata imparata, anzi: ma adesso la pazienza è finita. E il locale verrà chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento