Sgominata banda di topi d'appartamento: colpivano con la gente in vacanza

Fermati 4 albanesi: viaggiavano su un Mercedes di lusso fermo in un box nel Milanese. L'operazione della mobile di Brescia

Attrezzi da scasso (foto repertorio)

4 cittadini albanesi sono stati arrestati dalla polizia di Brescia e Milano nelle scorse ore. Sono ritenuti i componenti di una gang specializzata in furti in abitazioni con le persone in vacanza con base operativa a Sesto San Giovanni (Milano). I colpi sarebbero avvenuti in tutta la Lombardia e anche in Piemonte. 

Secondo quanto riportato dalle forze dell'ordine, le indagini sono partite nei mesi scorsi dagli investigatori della mobile di Brescia, dopo alcuni furti nei quali risultava coinvolta una Mercedes di grossa cilindrata (risultata rubata in Svizzera) che, attraverso un lavoro di analisi delle telecamere di sorveglianza delle principali arterie provinciali, è stata individuata e 'pedinata' nei suoi spostamenti.

Come agivano i criminali

La vettura era custodita in un box a Sesto San Giovanni, dove il gruppo criminale deteneva anche diversi attrezzi atti scasso e parte della refurtiva. Da qui, è partito poi il monitoraggio dei componenti della banda svolto attraverso prolungati pedinamenti notturni, che ha permesso di acquisire, in pochi giorni, gravi indizi in ordine al loro coinvolgimento in numerosi colpi. In alcuni casi, il gruppo criminale approfittando del periodo feriale e dell'assenza dei proprietari aveva smurato e portato via la cassaforte, il cui contenuto veniva, poi, ricettato in un campo nomadi.

Anche al fine di interrompere la lunga scia di furti, nei giorni scorsi, attraverso un intervento congiunto di investigatori delle squadre mobili di Milano e Brescia, sono stati sottoposti a fermo 5 giovani albanesi, accusati di furto aggravato, ricettazione e detenzione illegale di armi. Le perquisizioni hanno permesso di sequestrare, oltre all'autovettura, diversi attrezzi per lo scasso e parte della refurtiva. Nell'abitazione di uno degli indagati è stata trovata e sequestrata anche una pistola e 37 proiettili, risultati rubati nei mesi scorsi in provincia di Bergamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quattro dei cinque fermati, il gip di Milano ha convalidato il provvedimento restrittivo ed disposto la custodia cautelare in carcere. Il quinto soggetto, emerso solo nella fase finale delle indagini, è stato invece scarcerato. Le indagini sono state coordinate dalla procura di Brescia e nella fase esecutiva dalla procura di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • Tragico gesto estremo: giovane uomo muore suicida a 38 anni

  • Positivo al coronavirus: altra classe in quarantena, tampone per tutti i compagni

  • Scoppia la tv, la casa si riempie di fumo: donna muore tra le braccia della figlia

  • Addio a Daniela, uccisa dalla malattia: il dolore del marito e della giovane figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento