Furti e rapine tra la Bassa e le Valli: fermate sei persone

Le indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Cremona hanno portato all’arresto dei responsabili di decine di colpi messi a segno in tutto il Nord Italia.

Leno, Manerbio, Montichiari, Cologne, Palazzolo sull’Oglio, Corte Franca, Sulzano, Concesio, Villa Carcina e Niardo: questi i Comuni nei quali ha agito la banda criminale albanese sgominata negli ultimi giorni dai carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Cremona. I malviventi non si limitavano però solo alla nostra provincia, colpite infatti almeno altre dieci province in tutto il Nord Italia. 

Il modus operanti era sempre lo stesso: entrare forzatamente in case, ville e appartamenti, durante le ore della sera o della notte, con o senza proprietari all’interno. Ad entrare in azione erano tre malviventi per volta, che raggiungevano le abitazioni a bordo di una delle tante automobili rubate per lo scopo (ne sono state sequestrate dieci, ma con ogni probabilità altre sono state nel tempo utilizzate e poi abbandonate). 

Nel covo della banda sono stati trovati oltre a tutti gli arnesi tipici dello scasso anche armi da fuoco e ricetrasmittenti. Il valore complessivo della merce rubata sarebbe pari ad almeno 500mila euro, denaro ricavato dalla vendita della refurtiva ai ricettatori.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento