Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

La "banda delle betoniere": giro d'affari da 2 milioni, sette arresti. La base nel Bresciano

Scattano le manette per i componenti della “banda delle betoniere”: rubavano camion e attrezzature, in poco più di due mesi hanno accumulato refurtiva per oltre 2 milioni di euro

Foto di repertorio

Un giro d'affari da oltre 2 milioni di euro, ovviamente illeciti: intercettato dalla Polizia Stradale e dalla Polizia Giudiziaria al termine di un'indagine lampo, durata meno di due mesi. La base di quella che è stata definita la “banda delle betoniere” è stata individuata nel Bresciano, a Travagliato, in un capannone anonimo dove trovava posto parte della refurtiva.

Banda delle betoniere perché di betoniere erano specialisti: rubavano i mezzi pesanti, betoniere e betonpompe, dai depositi delle aziende specializzate: colpi che ogni volta potevano fruttare dai 100 agli oltre 300 mila euro.

I camion e le attrezzature venivano poi smontate, subito rivendute oppure riassemblate e ancora messe in vendita nel mercato illecito. Sono scattate le manette per 7 persone, ma di cui (per ora) non sono state rese note le generalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "banda delle betoniere": giro d'affari da 2 milioni, sette arresti. La base nel Bresciano

BresciaToday è in caricamento