Cronaca

Sirmione, «turisti del furto» clonano i bancomat: arrestati

Una coppia di bulgari in apparente vacanza sul lago di Garda colta sul fatto dai Carabinieri di Sirmione: grazie ad una telecamera e ad un piccolo lettore da qualche giorno clonavano bancomat e carte di credito

Due fantomatici turisti bulgari sono stati arrestati dai Carabinieri di Sirmione a seguito di una serie di segnalazioni: cappellino e occhiali da sole, ma non per visitare le bellezze del luogo, ma per clonare bancomat e prepagate ad ignari malcapitati.

I due pareva se la stessero godendo, bella camera in bell’albergo, visite turistiche alle attrazioni principali della zona. Allo stesso tempo però la coppia si era già messa all’opera, inserendo una piccola telecamera ed un altrettanto piccolo ‘card-reader’ (in termine tecnico uno skimmer) che permetteva loro di recuperare dati e informazioni utili per clonare le carte.

Più di una segnalazione è infatti arrivata alle forze dell’ordine: gli agenti, appostati in zona bancomat sospetto, hanno colto sul fatto i due malviventi. Accompagnati in albergo, nel corso della perquisizione della stanza hanno rinvenutop diverse attrezzature, schede ‘vergini’ e altri apparecchi ‘di lavoro’.

I due ‘turisti del furto’ sono già stati arrestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sirmione, «turisti del furto» clonano i bancomat: arrestati

BresciaToday è in caricamento