menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo di un anno ucciso dalla malattia: "Salutami gli angeli, ti aspetto nei sogni"

Il piccolo Giorgio Faccincani si è spento martedì all'ospedale di Bergamo. Fin dalla nascita lottava contro una terribile malattia

Se n'è andato in un letto d'ospedale, a soli 12 mesi. Un destino crudele lo ha strappato per sempre all'affetto di mamma e papà e della sorellina Gaia. Giorgio Faccincani si è spento martedì, tra le braccia dei suoi genitori, dopo aver lottato contro una terribile malattia.

Una tragedia enorme che ha colpito la comunità di Lonato del Garda, dove vive la famiglia, molto nota in paese. Un destino purtroppo già segnato: la terribile diagnosi è arrivata poco dopo la nascita del piccolo Giorgio. Mamma Michela e papà Paolo hanno sperato e lottato fino all'ultimo, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare: a nulla sono valsi anche gli sforzi dei medici dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove il bimbo era ricoverato ed è deceduto.

La tragica notizia si è rapidamente diffusa anche su Facebook: decine i commenti allo straziante post d'addio postato del papà del piccolo: "Ciao Giorgio. Salutami gli angeli. Ti aspetto nei sogni. Ti amo sempre e per sempre".

"Piccolo fiore non sei ancora sbocciato e già via sei volato, piccolo angelo del nostro cuore resterai per sempre", scrive Patrizia. " Ti sentirò per sempre nelle mie braccia, vita mia. Sei stato il più forte di tutti noi nella tua sofferenza ci hai donato solo sorrisi: non ci sarà giorno che tu non stia nel mio cuore è nei miei occhi."  È il messaggio di una parente.

Centinaia di persone mercoledì mattina hanno gremito la basilica di San Giovanni Battista di Lonato, dove si sono svolti i funerali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento