Cronaca Piazzale Spedali Civili

Bimbo appena nato in pericolo di vita, salvato dopo 4 ore di intervento

Salvato appena in tempo grazie al pronto intervento dello staff specializzato dell'ospedale San Bortolo di Vicenza: quattro ore di operazione per salvare un bimbo neonato al Civile

Salvato appena in tempo grazie al pronto intervento del primario specializzato e del suo staff, arrivati al Civile di Brescia dall'ospedale San Bortolo di Vicenza: e così, dopo un intervento durato più di quattro ore, un bimbo appena nato l'ha scampata bella. E continuerà a vivere.

Sottoposto a un intervento delicatissimo a causa di una malformazione congenita dell'esofago, l'atresia esofagea, considerata malattia rara (colpisce un bambino ogni 3500) che si determina tra la terza e la quinta settimana di vita intrauterina.

Il piccolo è nato che pesava appena un chilogrammo: l'operazione è stata condotta dal primario del reparto di Chirurgia Pediatrica dell'ospedale di Vicenza, Fabio Chiarenza, e con lui il suo vice, Sergio D'Agostino. Lo scrive Bresciaoggi.

La malformazione coinvolge l'esofago, che non si connette con lo stomaco e anzi rischia di comunicare con la trachea (succede nell'86% dei casi di atresia esofagea). Tutto è bene quel che finisce bene, anche se che spavento per i genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo appena nato in pericolo di vita, salvato dopo 4 ore di intervento

BresciaToday è in caricamento