Cocaina in casa: fratello e sorella arrestati per spaccio

Grazie all'indagine sulla coppia, i carabinieri hanno individuato decine di clienti e diversi spacciatori.

Indagando sulla coppia di giovani pusher, i carabinieri hanno potuto conoscere una fitta rete di clienti e sgominare altre cellule di spaccio. Si è conclusa con l'arresto di un fratello (34 anni) e una sorella (21 anni) marocchini, e della compagna dell'uomo (una donna rumena di 47 anni), l'indagine dei carabinieri di Verolanuova condotta in diversi Comuni della Bassa. 

Bagnolo Mella, Ghedi, Leno e Orzinuovi: questi i paesi nei quali si ramificava la rete dello spaccio di droga e anfetamine. A finire in carcere, oltre ai tre principali spacciatori, anche un bresciano 32enne di Bagnolo Mella, un marocchino 37enne residente a Ghedi e un bresciano 18enne di Orzinuovi (del quale abbiamo riferito venerdì). 

Durante l'arresto, nell'auto della 47enne sono state rinvenute alcune dosi di cocaina; altri 150 grammi di "polvere" sono stati trovati nell'abitazione dei fratelli a Bagnolo Mella, assieme a tutti gli strumenti per il taglio e il confezionamento della droga e ben 20mila euro in contanti. La coppia, il fratello e la compagna, è finita in carcere, la sorella è agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento