Cronaca

Ragazzo accoltellato durante una rissa, è gravissimo

E' ricoverato in gravissime condizioni al Civile il 26enne che lunedì sera è stato accoltellato a Bagnolo Mella: già preso il suo aggressore

Zuffa violenta tra due stranieri lunedì sera a Bagnolo Mella: ad avere la peggio un ragazzo pakistano di 26 anni attualmente ricoverato in gravi condizioni al Civile di Brescia, ricoverato in ospedale in codice rosso. Sarebbe stato accoltellato per due volte, al volto e al torace: il suo aggressore sarebbe già stato individuato dai carabinieri, ma è irreperibile. È accusato di lesioni personali aggravate

La rissa

I militari sono al lavoro per ricostruire la vicenda. La lite si sarebbe scatenata poco dopo le 21 in Via Antonio Gramsci, nella corte interna di un caseggiato dove abitano molti giovani, e molti stranieri. I motivi sono tutti da appurare: alcuni tra i testimoni presenti se ne sarebbero andati senza dichiarare nulla. Ma gli accertamenti sono in corso.

Sta di fatto che alle 21.20 è stato lanciato l'allarme al 112: la centrale operativa, a margine di una prima sommaria ricostruzione, ha inviato sul posto ambulanza e automedica, in codice rosso. I volontari della Croce Bianca hanno provveduto al trasporto in ospedale del ferito, arrivato al Civile a meno di un'ora dalla chiamata.

Spintoni e coltelli

L'accesa discussione si sarebbe scatenata probabilmente per motivi economici, e poi rapidamente degenerata. Tra urla, insulti e spintoni, a un certo punto un giovane pakistano sarebbe entrato e uscito di casa, armato di un coltello da cucina, con cui avrebbe colpito il 'rivale' un connazionale 26enne. Due volte: quanto basta per provocare un bagno di sangue, e un ricovero d'urgenza. La prognosi è riservata, ma il giovane uomo non è in pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo accoltellato durante una rissa, è gravissimo

BresciaToday è in caricamento