rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Bagnolo Mella

Botte e minacce alla moglie, anche quando va al lavoro: arrestato l’ex marito

In manette un 50enne bresciano di Bagnolo Mella: negli ultimi mesi la separazione della moglie, che non ha mai accettato rispondendo con botte e minacce. Braccato dai carabinieri, è stato arrestato

Una luce in fondo al tunnel: è stata disposta dal giudice la misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del 50enne bresciano di Bagnolo Mella che da mesi picchiava e minacciava l’ex moglie. I due si erano sposati nel 2014, da tempo le cose non funzionavano. La donna negli ultimi mesi ha presentato due denunce, ed è finita pure in ospedale a causa delle botte.

Un’altra brutta storia di violenza in terra bresciana. Per la donna, un vero incubo: una separazione dettata dalle prime avvisaglie di un comportamento violento, quando ancora vivevano insieme, ma che lui invece non ha mai accettato. Da qui i continui episodi di stalking: una vera ossessione fatta di botte e minacce. La donna sarebbe stata aggredita pure mentre si trovava al lavoro.

A una prima denuncia ai carabinieri, che si sono occupati delle indagini, ne è presto seguita una seconda. Questa volta decisiva: già nel primo caso il giudice aveva decretato l’allontanamento dell’ex marito, con i ripetuti episodi di violenza questo allontanamento è stato violato, e dunque sono arrivate le manette, e gli arresti domiciliari.

La fine di un incubo, almeno così pare. Sono stati mesi difficili, fatti di insulti e minacce, ripetute aggressioni. Come detto, la più grave è arrivata quando l’ex moglie si trovava al lavoro: per le botte è finita in ospedale a Manerbio. Un’escalation di violenza che se non fosse stata fermata, chissà dove avrebbe portato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e minacce alla moglie, anche quando va al lavoro: arrestato l’ex marito

BresciaToday è in caricamento