Notte Bianca da incubo, maxi rissa tra 20 persone: calci, pugni e bottigliate

All'arrivo dei carabinieri, i protagonisti delle violenze sono scappati a gambe levate

Foto d'archivio

Notte Bianca da incubo a Bagnolo Mella. Durante la festa organizzata tra sabato e domenica, una maxi rissa tra una ventina di persone è scoppiata proprio mentre andavano in scena i fuochi d'artificio. 

A fronteggiarsi due gruppi di stranieri. Da una parte una compagnia di pakistani, dall'altra una di indiani: se le sono date di santa ragione con calci, pugni e bottigliate. Ancora non si conosce il motivo della zuffa, ma a scaldare gli animi ha sicuramente contribuito la gran quantità di alcol ingerito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad avere la peggio è stato un ragazzo di 23 anni, che - colpito di striscio da una bottiglia di vetro - è stato soccorso dal 118 e poi ricoverato all'ospedale di Manerbio (ne avrà per una settima). All'arrivo dei carabinieri, i protagonisti delle violenze sono scappati a gambe levate: i militari sono riusciti a bloccare solo sei persone, quattro delle quali si dicono semplici testimoni della rissa. Le indagini sono tuttora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus, riapre il centro commerciale Elnòs: coda mostruosa per entrare

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

Torna su
BresciaToday è in caricamento