Cronaca

Sfidare la natura a 19 anni: è bresciano il cacciatore di tornado

La storia di Maurizio Signani, ragazzo di 19 anni di Bagnolo Mella: in trasferta negli Stati Uniti per dare la caccia ai tornado. In Italia collabora con il Centro Meteorologico Lombardo

Un tornado fotografato nei dintorni di Simla, in Colorado (fonte: Facebook - Maurizio Signani)

Ha solo 19 anni ma davanti a sé pare brilli la luce di una grande carriera: la sua storia è stata raccontata dal Giornale di Brescia. Si chiama Maurizio Signani, viene da Bagnolo Mella. Sulla sua pagina Facebook racconta di collaborare con il Centro Meteorologico Lombardo, e da qui già si evince quale sia la sua grande passione.

Una passione che è sfociata in un viaggio altrettanto grande. Insieme ad altri due amici – Valentina e William – è volato negli Stati Uniti, in quella che tutti conoscono come la Tornado Valley, ampia zona centrale degli States considerata uno degli epicentri mondiali dei tornado ( guarda le foto di Maurizio Signani ).

Con la sua macchina fotografica in spalle ha percorso quasi 25mila chilometri: non solo fotografie ovviamente, ma anche radar e stazioni meteo, insomma la base del suo lavoro di domani. In una sperduto paesino del Colorado – Wikipedia scrive ci abitino 728 persone – è riuscito poi a fotografare quello che lui stesso ha definito il 'tornado perfetto'.

Poco più di un mese fa Maurizio e i suoi amici ne hanno 'beccati' addirittura otto, e tutti in un colpo. Una passione quasi intrinseca per i fenomeni atmosferici, a cui però non è mancato nemmeno l'aiutino: il colpo di fulmine – e non è solo un gioco di parole – quando in televisione vide il film 'Twister'. Parla dei cacciatori di tornado, il suo mestiere che verrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfidare la natura a 19 anni: è bresciano il cacciatore di tornado

BresciaToday è in caricamento