Morire di lavoro: operaio cade da un silos a Bagnolo Mella

La strage silenziosa continua senza sosta. A Bagnolo un operaio cade da circa tre metri mentre stava ripulendo un silos, morto sul colpo. Cause ancora da accertare, sarebbe scivolato dalla scala esterna

Il tragico bilancio delle morti sul lavoro in terra bresciana continua a crescere senza sosta: nel primo pomeriggio ha perso la vita sul luogo di lavoro il titolare di un’azienda agricola di Bagnolo Mella, caduto rovinosamente da circa tre metri mentre stava ripulendo un silos contenente mangime per animali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo è morto sul colpo, a ritrovare il corpo i suoi colleghi di lavoro. Ancora da accertare cause e dinamiche dell’incidente, l’operaio sarebbe scivolato dalla scala esterna al silos.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

  • Esce da casa e vaga nella notte per un chilometro: paura per un bimbo, denunciati i genitori

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento