Cronaca Bagnolo Mella

Aprono la porta di casa a due finti tecnici: rubati soldi e gioielli per 200mila euro

Fanno finta di essere due tecnici del Comune e rubano soldi e gioielli. I carabinieri sono sulle tracce dei due truffatori.

Si sono spacciati per due operatori comunali e hanno portato via oro e contanti: è successo ieri, giovedì 23 settembre, in via Carso a Bagnolo Mella. A indagare sull’accaduto sono stati i carabinieri di Verolanuova.

I due truffatori, con tanto di cartellino falso, si sono presentati alla porta di due anziani del paese, dicendo di essere dei tecnici inviati dal Comune. Una volta all’interno dell’abitazione, hanno convinto le vittime ad aprire la cassaforte così da poter rubare oggetti preziosi e contanti dal valore di 200mila euro, prima di fuggire a bordo di un’auto di colore scuro.

I due anziani hanno avvertito le forze dell’ordine, una volta accortesi del raggiro: sul posto sono giunti gli agenti della polizia locale e i carabinieri. I militari sono ora sulle tracce dei due malviventi, grazie anche all’aiuto delle telecamere di videosorveglianza del paese. Si dovrà verificare se la visita sia stata casuale o se i due avessero scelto le vittime, consapevoli della presenza di una cassaforte; visto l'ammontare del bottino, sembra quest'ultima l'ipotesi più probabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprono la porta di casa a due finti tecnici: rubati soldi e gioielli per 200mila euro

BresciaToday è in caricamento