menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Vivevano in un laboratorio lager: letti in ufficio, drammatiche condizioni igieniche

I Carabinieri hanno messo i sigilli ad un laboratorio tessile di Bagnolo Mela: ci lavoravano 8 cinesi, di cui uno clandestino

BAGNOLO MELLA. Drammatiche condizioni igieniche, mancanza degli impianti di sicurezza e pare anche il mancato rispetto di alcune norme in materia edilizia. È la lunga lista di violazioni riscontrate dai Carabinieri in un laboratorio-lager di via Vantini.

I controlli sono scattati martedì, a seguito di alcune segnalazioni. I locali non erano solo adibiti al confezionamento di vestiti, tant'è che gli uffici erano stati trasformati in camere da letto improvvisate. A gestire l'attività una donna cinese.

Durante il sopralluogo, i militari hanno identificato 8 persone intente a produrre capi d'abbigliamento: solo uno dei dipendenti è risultato non essere in regola con il permesso di soggiorno. L'uomo è stato denunciato e accompagnato in Questura, dove gli è stato notificato un provvedimento d'espulsione: dovrà lasciare l'Italia entro 7 giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento