Cronaca

Palude abusiva di escrementi, animali sommersi fino alla pancia

Una scena incredibile agli occhi dei Carabinieri Forestali: sequestrato un terreno agricolo di oltre 8500 metri quadrati che era stato trasformato in una palude abusiva di escrementi e liquami

Carabinieri Forestali sul luogo del sequestro © Bresciatoday.it

Una palude (abusiva) di escrementi, in cui alcuni poveri cavalli erano costretti a viverci: “Gli animali – scrivono i Carabinieri Forestali – erano costretti all'interno di un piccolo recinto, in cui l'intera superficie calpestabile era sommersa da uno strato di deiezioni di oltre 30 centimetri, di cui ne erano insudiciati fino alla pancia e alle cosce”.

Domenica pomeriggio il blitz dei Forestali a Bagnolo Mella, in un terreno agricolo da circa 8500 metri quadrati ovviamente posto sotto sequestro: all'interno vie era stata realizzata una discarica abusiva di reflui zootecnici.

Due aziende agricole della zona infatti nel tempo avevano provveduto a sversare sul terreno grandi quantitativi di liquami, da loro prodotti, utilizzando un vero sistema di tubazioni ma che era parzialmente nascosto, interrato. Con il passare dei mesi si è formata una vera e propria “palude maleodorante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palude abusiva di escrementi, animali sommersi fino alla pancia

BresciaToday è in caricamento