Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Pisogne: badante ruba in casa, incastrata con una microcamera

In manette una bresciana di 48 anni, 'beccata' dalla sua anziana assistita (una donna di 79 anni residente a Pisogne) mentre frugava e rubava nei cassetti e nel portafoglio. Arrestata dai Carabinieri

Rubava in casa della sua assistita, un’anziana 79enne residente a Pisogne, operando prima saltuariamente e poi con una certa regolarità. Ma è stata incastrata grazie ad una microtelecamera piazzata dai Carabinieri, su esplicita richiesta delle vittima.

E’ finita in manette una donna di 48 anni, originaria proprio della Valcamonica, che approfittava della buona fede dell’anziana a cui faceva da badante per sottrarle ingenti somme di denaro. Soldi in contanti che erano nascosti o nel cassetto della camera da letto, o addirittura nel suo borsello.

Sarebbe stata l’anziana signora ad accorgersi di mancanze sempre più ingenti, fino a segnalare la cosa ai Carabinieri. Proprio i militari hanno dunque installato una microcamera, servita poi per cogliere in flagranza di reato la badante assai poco ligia al dovere.

La donna è stata arrestata: in attesa del processo, già fissato nelle prossime settimane, il giudice ha confermato la misura di custodia cautelare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisogne: badante ruba in casa, incastrata con una microcamera

BresciaToday è in caricamento