Beve da solo una bottiglia e mezza di vodka, ragazzino in coma etilico

Il giovane è stato portato in ambulanza all'ospedale di Manerbio

Notte di San Silvestro da dimenticare per un 15enne romeno di Azzano Mella, che, a causa del troppo alcol ingurgitato, non è riuscito nemmeno a vedere i fuochi d'artificio. In ospedale, a Manerbio, ci è infatti arrivato verso le 21 ed era già in coma etilico: nel sangue 4 grammi di alcol per litro di sangue (il limite per la guida in stato di ebbrezza è di 0,5).

Stando a quanto ricostruito, il 15enne si trovava a casa di alcuni connazionali per festeggiare l'arrivo del 2019, ma la serata è subito degenerata a causa dei superalcolici. Pare infatti che, per una folle sfida, il giovane abbia bevuto da solo una bottiglia e mezza di vodka. Dopo i primi malori, gli amici hanno dato l'allarme e il ragazzo è stato soccorso da un'ambulanza dei volontari di Dello. In ospedale è stato ricoverato in medicina e sottoposto a una terapia intensiva a base di flebo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento