Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Villa Carcina

Agente della Locale trovato morto in un burrone

Il corpo senza vita di Carlo Ferrari è stato trovato dopo ore di ricerche, nel pomeriggio di sabato. Aveva 32 anni e da qualche mese prestava servizio a Villa Carcina

Era uscito per fare un giro con la sua bici da corsa sulle strade di Avesa, comune del Veronese dov'era nato e cresciuto e dove tornava ogni weekend per stare con la famiglia. Non vedendolo rincasare, dopo alcune ore, i familiari hanno dato l'allarme, denunciando la scomparsa del 32enne agente di polizia Locale, da qualche mese in servizio a Villa Carcina, ai carabinieri.

Nel pomeriggio di sabato la drammatica notizia: il corpo senza vita di Carlo Ferrari è stato rinvenuto in un fossato. A fare la tragica scoperta due giovani ospiti di un centro profughi del Veronese. Mentre rientravano nella struttura hanno sentito il cellulare della vittima squillare a lungo: hanno seguito la suoneria, finendo per imbattersi nel cadavere.

Immediato l'allarme: sul posto si sono precipitati i carabinieri e i Vigili del Fuoco. Stando a quanto finora ricostruito, si escludono eventuali responsabilità di terze persone: si tratterebbe di una drammatica caduta. Il 32enne, ex corridore professionista, sarebbe caduto dalla bici da corsa mentre percorreva la strada che attraversa il bosco di Avesa.

La bicicletta è stata trovata a qualche metro di distanza e non presenterebbe segni o ammaccature tali da far pensare a un incidente. A stabilire con esattezza la causa del decesso sarà l'autopsia, che verrà eseguita nelle prossime ore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agente della Locale trovato morto in un burrone

BresciaToday è in caricamento