Cronaca

In Lombardia il 9% dei bambini vive in povertà assoluta

A dirlo il quarto "Atlante dell'Infanzia (a rischio) in Italia" di Save the Children. A Brescia vive in povertà assoluta un bambino ogni 236

In Lombardia il 9% dei minori (quasi uno su 10) vive in povertà assoluta: in termini numerici è la regione che ha il secondo più alto numero di bambini in povertà assoluta (ben 150.000) dopo la Sicilia.

E' quanto emerge da 'L'Italia SottoSopra', il 4/o Atlante dell'Infanzia (a rischio) in Italia di Save the Children, diffuso stamattina. In crescita anche i bambini e gli adolescenti in disagio abitativo: la provincia di Lodi è al secondo posto nella classifica nazionale con una famiglia con bambini su 183 sfrattata per morosità.

La provincia di Lodi è seguita da quella di Pavia (1 su 211), Brescia (1 su 236), Varese (1 su 271) e Cremona (1 su 302). Nonostante la Lombardia vanti il 17,9% dei bambini presi in carico dagli asili nido, nell'ultimo anno si è assistito a un calo dell'1,4% dei posti disponibili contro un -0,5% dell'Italia, una contrazione che riguarda anche i servizi integrativi locali (-1,1%).

E' cresciuto invece nella regione il numero dei consultori pubblici: +5 unità (-116 in tutt'Italia). Il 18,5% di ragazzini lombardi di 8/9 anni è in sovrappeso e il 6% in condizioni di obesità: il cibo buono costa e le famiglie con figli hanno tagliato la spesa alimentare.


Il 62,5% di famiglie con bambini in Lombardia ha infatti ridotto la qualità/quantità per almeno un bene alimentare. Ancora maggiore la riduzione dei consumi non alimentari: 139 euro in meno al mese. I tagli sono andati a colpire soprattutto l'abbigliamento, i mobili e elettrodomestici, la cultura, il tempo libero e i giochi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Lombardia il 9% dei bambini vive in povertà assoluta

BresciaToday è in caricamento