rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Salò

Un po’ di Brescia nello spazio: il viaggio intorno al sole dell’asteroide Corsini

Avvistato da Cima Rest, è stato intitolato al salodiano Filippo Maria Corsini l'asteroide in orbita intorno al Sole individuato per la prima volta nel novembre del 2009

Un asteroide che parla bresciano, anzi che porta un cognome bresciano sta vagando per lo spazio: colme scrive Bresciaoggi, l'Unione Astronomica internazionale ha deciso di “donare” al gardesano Filippo Maria Corsini (che abita a Salò) l'asteroide che venne individuato nel novembre del 2009 dall'osseravtorio di Cima Rest, sulle montagne di Magasa.

Nessun regalo “fisico” ovviamente, quanto piuttosto una vera intitolazione: l'asteroide Corsini misura tre chilometri di diametro e continua a ruotare intorno al Sole, con un'orbita di circa quattro anni. Quando venne “beccato” per la prima volta era stato denominato 2009WZ105, e poi ancora 343230.

A proporre la nomination di Corsini sono stati proprio i due astronomi che per primi l'hanno visto, l'asteroide, che per primi l'hanno scoperto: i bresciani Mario Toninelli e Fulvio Zanardini. La dedica a Corsini è stata apprezzatissima dal diretto interessato: “Un immenso onore”, ha dichiarato.

Innegabile che si tratti di un onore meritato: Corsini è professore associato al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Padova. Tra le sue materie d'insegnamento anche l'astrofisica delle galassia. Mica male: in paese in tanti se lo ricordano bene, si è diplomato al Liceo Fermi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un po’ di Brescia nello spazio: il viaggio intorno al sole dell’asteroide Corsini

BresciaToday è in caricamento