Cronaca

Botte e violenze alla giovane moglie: voleva i soldi per la droga

L'uomo è stato arrestato e condotto in carcere

E’ finito l’incubo di una donna, picchiata più e più volte nella propria abitazione dal marito, il tutto per qualche grammo di cocaina. Martedì 13 luglio i carabinieri di Asola hanno arrestato un italiano di 43 anni per reati di maltrattamenti, estorsione e atti persecutori nei confronti della moglie.

Da qualche tempo l’uomo, abituale consumatore di droga, perseguitava e picchiava la moglie con richieste di denaro necessarie ad acquistare la droga. La donna, stanca dei continui abusi, aveva chiesto la separazione. Da quel momento ha iniziato a vivere nel terrore, con minacce e violenze, diventate sempre più insistenti.

Con l’aiuto dei carabinieri di Asola la donna ha trovato il coraggio di denunciare le minacce e le vessazioni del marito. I militari hanno immediatamente inviato la segnalazione in procura in codice rosso. Il 43enne è stato arrestato e portato in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e violenze alla giovane moglie: voleva i soldi per la droga

BresciaToday è in caricamento