Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Scoperti a rubare vestiti firmati, prendono a calci e pugni il titolare del negozio: arrestati

Un 17enne e un 19enne residenti nel Bresciano sono stati arrestati per rapina impropria in concorso: lo scorso giovedì pomeriggio avevano cercato di rubare capi d'abbigliamento firmato, per un valore totale di 400 euro, in un negozio di Asola, nel Mantovano

immagine d'archivio

Avevano fatto man bassa di jeans, felpe e altri vestiti firmati pensando di avere aggirato i sistemi di sicurezza e sorveglianza, ma non l'hanno fatta franca. Traditi dall'allarme, non hanno esitato a prendere a calci e pugni il titolare del negozio di abbigliamento, pur di ricavarsi una via di fuga. Tutto inutile: sono stati bloccati dai carabinieri.

Protagonisti della vicenda, che si è svolta all'interno del negozio 'check point' di Asola, due giovanissimi residenti nella nostra provincia. Per un 17enne senegalese, residente in città, e un 19enne marocchino, di casa a Carpenedolo, la trasferta per fare shopping si è conclusa con le manette ai polsi.

Tutto è accaduto nel pomeriggio di giovedì, attorno alle 17: i due amici si sono introdotti nel negozio e dopo aver accuratamente scelto i capi hanno tolto il sistema antitaccheggio, per poi ifilarli nello zaino. All'uscita l'amara sorpresa: sui vestiti c'era un secondo congegno per evitare i furti, che ha fatto scattare l'allarme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti a rubare vestiti firmati, prendono a calci e pugni il titolare del negozio: arrestati

BresciaToday è in caricamento