Bimbo di 16 mesi in bici per ore con i genitori: febbre a 40 per un'insolazione

Il piccolo faticava a rispondere ai genitori ed è scattato l'allarme: è stato ricoverato d'urgenza in ospedale

Una gita in bicicletta tra amici nelle campagne del mantovano: avrebbe dovuto essere una giornata spensierata e di relax, ma ha rischiato di trasformarsi in una e vera tragedia per una coppia. 

Dopo diverse ore di pedalate sotto il sole il loro bimbo di 16 mesi, che si trovava a bordo di un apposto passeggino, ha cominciato a non sentirsi bene. Ad accorgersi per primo che qualcosa non andava è stato il padre: il piccolo era molto assonato e faticava a rispondere, presentando i classici sintomi del colpo di calore, così è scattato l'allarme.

La chiamata al 112 è partita nel primo pomeriggio di domenica, quando il gruppo partito di prima mattina da Asola, si trovava nelle vicinanze di Casalromano e il termometro registrava una temperature di 33 gradi. Prima dell'arrivo dei sanitari del 118, il bimbo è stato curato da due infermiere che avevano preso parte alla gita, come riporta la Gazzetta di Mantova.

Una volta sopraggiunta l'automedica, il bimbo è stato portato all'ospedale di Asola, dov'è stato ricoverato d'urgenza per ipertermia: al momento del ricovero la temperatura corporea era di 40°. Il piccolo si è ripreso, ma i medici hanno ritenuto necessario trattenerlo in osservazione per valutare eventuali ripercussioni sul suo stato di salute. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento