Tradimento: i bresciani (e le bresciane) tra i più infedeli d'Italia

I dati diffusi dal sito web Ashley Madison, il social network del tradimento che anche in Italia conta 650mila iscritti, di cui quasi 20mila a Brescia. L'identikit dell'amante perfetto: meglio l'artista del manager di successo

La vita è breve, concediti un’avventura. Uno slogan che ha pure il copyright. Lo slogan di Ashley Madison, il social network del tradimento che già si definisce “l’agenzia leader mondiale per incontri discreti tra persone sposate”. In tutto il mondo sono più di 34 milioni i potenziali traditori: quelli che si sono iscritti al social più fedifrago del pianeta. Arrivato in Italia poco più di quattro anni fa, e che anche nel Belpaese vanta un buon numero di ‘tesserati’.

Gli ultimi dati disponibili, resi noti proprio dalla ‘casa madre’, raccontano di ben 650mila iscritti. Vincono le grandi città, per forza di cose: il numero di abitanti, la quota di popolazione connessa al web. Ma appena fuori dal podio spunta anche la provincia bresciana, al quinto posto in tutta Italia. Confermando così i buoni 'risultati' dello scorso anno.

Con poco più di 18mila iscritti – di cui circa 4000 in città – Brescia segue soltanto Bologna (20mila), Torino (25mila), Milano (52mila) e Roma (61mila). Seppur città più grandi, il sorpasso non è affatto da escludere. E l’identikit del ‘perfetto traditore’ non è più quello di un tempo.

L’amante ideale per la donna del domani (e di oggi) non è più il manager di successo, il palestrato di turno, né tantomeno l’antennista o l’idraulico. Le fedifraghe nostrane e non preferirebbero gli artisti, i liberi professionisti e i medici. Meglio se intorno ai 40 anni, non fumatore e amante dei viaggi.

“Tradire è un’arte in cui eccellere non è facile – ha commentato Noel Biderman, il fondatore di AshleyMadison.com – e sono le donne i giudici supremi. E’ il comportamento di ogni singolo utente a stabilirne il successo in campo fedifrago. E in questo le abilità professionali possono aiutare molto”. Traditori di tutto il mondo, unitevi. O almeno fingetevi un medico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento