Cronaca

Precipita mentre smonta un macchinario: morto Gianluca Fanchini, operaio di 49 anni

E' precipitato da 4 metri mentre smontava un macchinario

Un altro dramma sul lavoro che sconvolge una famiglia e un'intera comunità: Gianluca Fanchini, 49 anni di Artogne, è morto lunedì pomeriggio in ospedale a poche ore dall'incidente di Sorbolo, provincia di Parma, mentre stava smontando un macchinario a circa 4 metri d'altezza. E' precipitato nel vuoto sotto gli occhi attoniti dei colleghi, che hanno subito allertato i soccorsi: ricoverato d'urgenza al Maggiore, è sopravvissuto solo qualche ora.

Abitava nel piccolo paese camuno insieme alla madre Bortola: lascia anche le sorelle Daria e Assunta. La famiglia aveva già affrontato un terribile lutto, solo qualche anno fa: il padre e un'altra sorella aveva perso la vita per un tumore, morti tra l'altro lo stesso giorno.

In trasferta per lavoro

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri e dall'autorità sanitaria, Fanchini potrebbe aver perso l'equilibrio mentre stava lavorando sull'impalcatura. Una botta tremenda, con gravissime conseguenze: soccorso che era già privo di sensi, le sue condizioni si sono irrimediabilmente aggravate fino al decesso. Era dipendente della Smg di Pian Camuno, impegnato in un lavoro in trasferta negli spazi dell'ex cementificio Buzzi Unicem, ora ceduto in comoda a un'altra società che si stava appunto occupando dello smontaggio dei macchinari e della messa a punto dello stabilimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita mentre smonta un macchinario: morto Gianluca Fanchini, operaio di 49 anni

BresciaToday è in caricamento