Cronaca Rezzato / Via Alcide De Gasperi

Con coltello e martello minaccia di morte il vicino e quattro carabinieri

L'uomo, pregiudicato, è stato arrestato ed è ora agli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

È tornato a casa in preda ai fumi dell'alcol, ed ha cercato il primo pretesto utile per attaccare briga con il vicino. Ha dovuto passare la notte in caserma il 61enne che nella serata di giovedì prima ha minacciato il vicino, poi ha tenuto impegnati a lungo ben quattro agenti dei carabinieri di Rezzato e Carpenedolo intervenuti dopo l's.o.s. 

In manette è finito un 61enne, disoccupato e già conosciuto dalle forze dell'ordine, per il quale venerdì mattina il giudice ha convalidato l'arresto e la misura dei domiciliari. L'uomo è tornato a casa giovedì sera, in via De Gasperi a Rezzato, ed ha litigato pesantemente con il vicino, minacciandolo con un coltello da cucina. 

All'arrivo dei carabinieri la situazione non è migliorata: abbandonato il coltello, il 61enne ha preso un martello, e agitandolo ha minacciato di morte gli agenti. A fatica i quattro militari sono riusciti a disarmarlo e bloccarlo, prima di portarlo in caserma. Le accuse nei confronti dell'uomo sono di minacce e resistenza a pubblico ufficiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con coltello e martello minaccia di morte il vicino e quattro carabinieri

BresciaToday è in caricamento