Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Lega: arrestato ex tesoriere, uno yacht per il figlio di Bossi

Francesco Belsito è accusato di associazione a delinquere e truffa aggravata

Francesco Belsito

L'ex tesoriere della Lega Nord, Francesco Belsito, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per associazione a delinquere e truffa aggravata in relazione all'inchiesta sui fondi del Carroccio.

Belsito era già indagato per appropriazione indebita e truffa aggravata nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Milano, Alfredo Robledo, e dai pm Roberto Pellicano e Paolo Filippini. Inchiesta che un anno fa, con le prime perquisizioni e le prime informazioni di garanzia, aveva travolto la Lega, portando anche alle dimissioni da segretario del Senatur, Umberto Bossi. L'ex leader della Lega, infatti, è indagato da mesi per truffa ai danni dello Stato, mentre i suoi due figli, Renzo il 'Trota' e Riccardo, sono accusati di appropriazione indebita.

Lega: nella cassaforte di Belsito
spunta la cartella "The Family"

L'inchiesta era prossima alla chiusura e poi è arrivata la svolta di stamani con gli arresti anche per l'ipotesi di associazione per delinquere. I pm, stando a quanto era emerso nelle scorse settimane, avevano quantificato in circa 19 milioni di euro le spese sospette con fondi pubblici ottenuti dalla Lega, quando a guidare la tesoreria c'era Belsito.

Tra queste anche un "yacht del valore di 2,5 milioni di euro" acquistato da Riccardo Bossi, figlio di Umberto. Nell'ordinanza del gip si fa riferimento, infatti, a una nota di polizia giudiziaria del 3 ottobre scorso, dalla quale si evince che l'espulsione di Belsito dalla Lega "ha tutt'altro che interrotto il criminoso e criminogeno rapporto tra il medesimo Belsito e Girardelli (anch'esso arrestato), da ultimo incentrato sulle questioni relative a uno yacht".

Si tratta di uno yacht "del valore di 2,5 milioni di euro, che Riccardo Bossi, figlio di Umberto Bossi, avrebbe a suo tempo acquistato avvalendosi di un prestanome grazie a un'ulteriore appropriazione indebita di Belsito". La stessa nota della Gdf, chiarisce il gip, "fa emergere pure che Belsito tuttora intrattiene poco trasparenti rapporti d'affari con un'esponente della Lega Nord di Chiavari, tale Dujany Sabrina".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega: arrestato ex tesoriere, uno yacht per il figlio di Bossi

BresciaToday è in caricamento