rotate-mobile
Cronaca Rezzato

Telefonate, messaggi e pedinamenti in strada: arrestato stalker

L'uomo è stato fermato mentre seguiva la donna

Non la vedeva addirittura da 16 anni, eppure per qualche motivo si è messo in testa che voleva stare con lei. Un uomo di 33 anni residente a Rezzato, disoccupato, è stato arrestato dalla polizia locale del suo stesso Comune mentre per strada stava seguendo la donna alla quale aveva reso la vita impossibile. La vicenda è raccontata sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi.

Lo stalker e la sua vittima erano compagni di classe alle scuole superiori. Non si vedevano dal 2007, eppure, a inizio aprile, il 33enne ha telefonato alla coetanea - residente in un Comune dell'hinterland - e le ha chiesto di uscire, dicendole di non avere mai smesso di pensare a lei. La donna ha declinato l'invito, e sono iniziati i guai. Ogni giorno il 33enne chiamava svariate volte la donna, e le inviava decine di messaggi. A nulla servivano gli inviti per farlo smettere, per chiedere di essere lasciata in pace. 

Visti gli insuccessi con il telefono e i messaggi, lo stalker ha indagato sui social network ed ha scoperto dove lavora e dove vive la coetanea. Dopo appostamenti e pedinamenti, l'epilogo è arrivato quando, mercoledì, la donna ha chiesto aiuto in strada, mentre l'uomo la pedinava: una pattuglia ha intercettato la 33enne, gli agenti hanno bloccato lo stalker e lo hanno infine arrestato. 

L'uomo, incensurato, è finito agli arresti domiciliari. Il gip dopo la convalida del provvedimento ha applicato nei suoi confronti la misura del divieto di dimora a Rezzato e il divieto di avvicinamento alla donna, alla quale deve stare lontano almeno cento metri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefonate, messaggi e pedinamenti in strada: arrestato stalker

BresciaToday è in caricamento