Ghedi: 300 chilometri per spacciare "acidi" in discoteca

In manette un ragazzo di soli 20 anni e originario di Savona: è stato arrestato dai Carabinieri mentre spacciava droghe sintetiche all'interno della discoteca Florida, a Ghedi

Un viaggio lungo quasi 300 chilometri, dalle colline del savonese alle discoteche bresciane per spacciare droga, e che si è concluso con le manette ai polsi.

E’ stato arrestato un ragazzo di 20 anni, condannato a un anno e otto mesi di reclusione (a cui si aggiunge una multa di 4mila euro) perché colto in flagranza di reato, mentre spacciava droghe sintetiche in discoteca.

E’ successo al Florida di Ghedi, nell’ultimo weekend di ‘festa’: i Carabinieri in borghese all’interno del locale lo hanno ‘puntato’, hanno seguito i suoi spostamenti, il suo continuo appartarsi con i potenziali clienti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai giovani in discoteca vendeva pasticche e pillole, di ecstasy e di mdma: i militari hanno atteso il suo ultimo compratore, lo hanno ‘beccato’ in pieno, mentre scambiava una dose con una ventina di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

Torna su
BresciaToday è in caricamento