rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Prostituzione minorile: arrestato il professionista Renato Crotti

La misura è stata disposta dalla Procura di Brescia

La Guardia di Finanza di Cremona ha arrestato il 55enne Renato Crotti, su disposizione della Procura di Brescia. Il noto professionista cremasco è accusato di possesso di materiale pedopornografico e di prostituzione minorile.

L’indagine che ha portato alla misura cautelare è nata dall'inchiesta riguardante la presunta sottrazione di fondi dalla onlus "Uniti per la provincia di Cremona", un'associazione che si è occupata di raccogliere fondi donati dai cittadini per l'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus. In passato Crotti sarebbe stato il gestore di fatto dell’ente benefico e, per la presunta scomparsa di parte dei soldi donati, è accusato di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione indebita e alla truffa.

Scavando sul caso della onlus, le Fiamme Gialle avrebbero raccolto testimonianze riguardanti la prostituzione minorile e il possesso di materiale pedopornografico. Il tribunale di Brescia ha così disposto ulteriori analisi su alcuni dispositivi elettronici posti sotto sequestro: nel telefono del 55enne sarebbe stata scoperta una fitta rete di contatti con alcuni 16enni, con i quali sarebbero stati consumati rapporti sessuali e scambiati file di natura pornografica; il tutto in cambio di soldi, somme provenienti anche dalla onlus "Uniti per la provincia di Cremona". Il gip di Brescia ha giudicato attendibile l'ipotesi accusatoria, facendo scattare l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione minorile: arrestato il professionista Renato Crotti

BresciaToday è in caricamento