Cronaca

Brescia: "Terrorismo ed eversione", arrestati 24 secessionisti veneti

Secondo i Ros, il gruppo avrebbe "progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l'indipendenza del Veneto dallo Stato italiano"

Il carro armato costruito dai secessionisti

La magistratura di Brescia ha ordinato l'arresto di 24 secessionisti veneti (qui tutti i nomi) con l'accusa di aver messo in atto "varie iniziative, anche violente", allo scopo di ottenere l'indipendenza della regione.

Le ordinanze di custodia cautelare contestano i reati di associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra.

VIDEO: LA COSTRUZIONE DEL CARRO ARMATO

Arresti e perquisizioni sono stati effettuati in diverse province, compresa quella bresciana, e hanno riguardato anche le abitazioni di altri 27 indagati, anch'essi parte - scrivono i Ros -  di un "gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista che aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l’indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale dallo Stato italiano".

I militari hanno sequestrato un "carro armato da utilizzare per compiere un’azione eclatante a Venezia, in piazza San Marco", prendendo a modello quanto avvenuto il 9 maggio 1997, quando il campanile venne occupato e assediato per circa 9 ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: "Terrorismo ed eversione", arrestati 24 secessionisti veneti

BresciaToday è in caricamento