rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

La fuga disperata a piedi, poi il treno: arrestato il criminale evaso in tribunale

E' stato preso e arrestato il fuggitivo rumeno Marius Marmura: martedì mattina era riuscito a scappare dal Palazzo di giustizia. Su di lui pendeva un Mandato di cattura europeo

La caccia all'uomo si è conclusa in poche ore: fuggito in mattinata, arrestato prima di sera. Marius Marmura è stato preso: era salito su un treno diretto a Milano, proprio sul treno gli agenti del NIC (Nucleo Investigativo Centrale) della Polizia  Penitenziaria sono riusciti ad intercettarlo. A metà mattina era scappato da Brescia, dal Palazzo di Giustizia: era atteso in tribunale per la discussione sulla sua eventuale estradizione nel Paese natale, in Romania.

La fuga a piedi, poi in treno

Non si sa ancora come, gli accertamenti sono in corso: ma una volta fatto scendere dalla camionetta della Polizia Penitenziaria Marmura è riuscito a scappare. Sarebbe riuscito a divincolarsi, a liberarsi dagli agenti, pure a sfilarsi le manette. Sarebbe stato visto (e inquadrato dalle telecamere) mentre con un salto supera il cofano di un'auto. Poi corre come un pazzo, verso Via Sostegno. Si nasconderà in stazione, e alla prima occasione salirà sul treno.

Sperava di farla franca. Criminale esperto, già noto in Italia per vari reati contro il patrimonio. Ma peggio ancora, ricercato a livello europeo: su di lui pendeva un Mae, un Mandato di cattura internazionale per via di una condanna a 7 anni e 6 mesi, per rissa e lesioni. Non solo un ladro professionista, ma pure un violento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fuga disperata a piedi, poi il treno: arrestato il criminale evaso in tribunale

BresciaToday è in caricamento